Casa in stile Eclettico

Casa in stile Eclettico

Un mix di mobili e oggetti di epoche e provenienze differenti per dare carattere agli interni e fare spazio alla fantasia.

Abbiamo già visto una decina di stili ormai e, se ancora non hai trovato il tuo preferito, forse è il momento di mischiarne diversi per trovare quello che più ti rappresenta: se non si vuole definire la propria casa all’interno di uno stile preciso, ma si amano le follie e gli accostamenti di materiali audaci, allora bisogna sicuramente orientarsi su uno stile eclettico. Proprio così, anche il non stile, è uno stile!

Ti potrebbe sembrare che lo stile eclettico non abbia una vera anima precisa, ma la verità è che ci sono alcune caratteristiche da bilanciare per non creare un enorme guazzabuglio di oggetti senza senso e che stancherà dopo poco tempo.

  • Come detto, prendi spunto dagli altri stili e mescola il tutto per un perfetto cocktail d’arredamento. Sperimenta, puoi anche osare un pochino, ma fai attenzione a non esagerare. Il troppo stroppia, sempre. Hai una splendida parete di mattoni rossi, ma non ami lo stile industriale? Ti piace, invece, un bel mobile bianco, lineare e senza decorazioni? Prova ad unirli, e sì, aggiungici accanto anche quella scultura in legno presa dal tuo ultimo viaggio in Africa! È però importante non andare per tentativi, ma devi avere ben chiaro in mente il risultato finale. Prima di acquistare di tutto e di più, prova ad accostare colori e materiali, vedi se si intonano bene e pensa al quadro generale, prova ad immaginarti la conclusione di tutti i tuoi acquisti. Non riesci a farlo? Un designer di interni può aiutarti a visualizzarlo attraverso delle immagini render tridimensionali e saprà consigliarti al meglio. Chiamaci per un aiuto.
  • Non solo arredamento nuovo di pacca o ricordi di viaggi, entra in un negozio d’antiquariato e fatti ispirare da vecchie lampade da terra, da poltrone (che puoi riportare nuove da un tappezziere) o altri articoli vintage che ti fanno sentire felice.
  • Libera la fantasia e le fantasie! In che senso? Non lasciarti tentare da semplici pareti bianche, prova ad inserire carte da parati esotiche, geometriche o floreali. Non porre limiti ai pattern. Usa diverse texture anche per i tessuti, siano essi i rivestimenti del divano o dei cuscini, ma anche le tende, i tappeti e i copri-letti.
  • Mischia imbottiti e non: una vecchia poltrona anni ’70 può stare molto bene accanto a dei rigidi sgabelli o pouff in plastica o legno. O anche ad un tavolino di vetro contemporaneo!
  • Vuoi osare con il colore? Ottima scelta! Opta per tonalità vivaci come il rosso e il magenta e abbinale ad un blu petrolio o ad un verde bosco. Le tonalità neutre però ti piacciono molto? Nessuno ti vieta di usare anche quelle, magari per i pavimenti o le pareti. Sappi solo che il colore è un fattore determinante per uno stile eclettico.

  • Come arredare le pareti? Lascia scegliere il tuo cuore e non pensare troppo quando acquisti i tuoi quadri. Ti piace un poster pop oppure un paesaggio su tela? Preferisci arte contemporanea o arte medievale? Anche qui, non metterti limiti, vedrai che troverai la giusta posizione per tutto.

L’abbiamo detto e ripetuto, segui l’istinto, pensa al quadro d’insieme e libera la fantasia con i colori e i pattern, ma cerca di bilanciare il tutto. Credi ti serva il supporto di un professionista? Non avere dubbi e rivolgiti a noi!

Nel caso ti fossi perso gli articoli sugli stili precedenti, eccoli qui: stile moderno, stile industrial, stile giapponese, stile scandinavo, stile minimal, stile classico, stile contemporaneo, stile vintage, stile provenzale, stile inglese, e stile shabby chic.

No Comments
Leave a Reply