La vasca freestanding

La vasca freestanding

Comodità, eleganza, raffinatezza e curve sinuose che fanno innamorare: ecco le caratteristiche dell’arredo bagno più richiesto per il 2021.

Come abbiamo già visto nelle tendenze del 2021, la vasca freestanding è senza dubbio uno dei must have del nuovo anno per avere un bagno ai livelli di un magazine di architettura.

Vantaggi

Tornata in auge dopo anni di preferenza per la doccia, la vasca riconquista il primo posto se si vuole un bagno raffinato ed elegante che sappia coniugare design e comfort, ma ad una condizione: che sia freestanding, ovvero ad installazione libera e non incassata. È una vasca isolata, libera di posizionarsi in mezzo ad una stanza, senza toccare nessuna parete. Oltre all’impatto estetico notevole, una vasca di questo genere ha il vantaggio di non imporre opere murarie o interventi di rivestimento.

Stili

Ci sono già differenti stili sul mercato, anche se il maggior numero di vendite vede un approccio minimal, senza decorazioni e la cui forza è data dalle sole linee sobrie e sinuose. Tendenzialmente dalla forma ovale o rettangolare con angoli smussati, la sua bellezza sta proprio nella semplicità. Adatta a bagni contemporanei o moderni in cui lei diventi la protagonista della stanza.

Una seconda tipologia che sta diventando sempre più di moda è quella della vasca elisabettiana, ovvero una vasca freestanding con piedini elaborati e spesso dorati, in accordo con la rubinetteria. Una vasca romantica e sognante che sarà regina di eleganza e raffinatezza. Erroneamente si pensa di dover accordare l’intero bagno a questo stile, ma la realtà è che questa vasca si sposa con tutto, anche con un bagno di ultima generazione.

Con lo spopolamento dello stile vintage nell’home decor, anche il bagno ne subisce il fascino vestendosi di sanitari retrò, ma pur sempre al passo coi tempi. La vasca vintage si ispira allo stile liberty, senza perdere le sue linee morbide che non vanno ad appesantire l’ambiente. Sta vedendo nell’ultimo periodo una maggiore richiesta, spesso perdendo il bianco caratteristico dei sanitari, ma lasciando libero sfogo anche ai colori.

Ultimo trend che sta prendendo piede vede la richiesta di vasche in rame, anch’esse dall’aria retrò, ma apprezzate soprattutto per la robustezza e la resistenza agli urti. Pezzi di arredo di estrema bellezza che rendono esclusivo qualsiasi bagno, abbinandosi a bagni moderni o in stile shabby.

Svantaggi

Abbiamo detto che non è necessario rivestimento o altre opere murarie per questa vasca, ma va considerato che essendo solitamente al centro della stanza aumentano gli interventi idraulici di tubature e allacci. Inoltre è vivamente sconsigliato prendere una vasca di questo tipo per un bagno piccolo e posizionarla vicino alle pareti per la difficoltà a pulire la parte retrostante.

Infine è importante sottolineare che una vasca freestanding non permette di fare anche la doccia, per cui, se sei abituato diversamente, opta per una vasca incassata a filo parete che ti permetterà di utilizzarla in entrambi i modi, evitando di allagare tutto il bagno.

Che tu voglia una vasca semplice o superaccessoriata, standard o con seduta grande o piccola; c’è l’imbarazzo della scelta in termini di forme, materiali, dimensioni e caratteristiche. Affidati sempre ad un professionista per meglio disporre tutti gli arredi del tuo bagno e farti consigliare sulle scelte. Già lo sai, noi di Ndesign siamo a tua disposizione!

No Comments
Leave a Reply